Elisabetta D'Agata - Psicologa

La scoliosi e l’immagine corporea

Nel mondo della ricerca e della clinica medica, si afferma spesso che le persone con scoliosi possano avere un problema di immagine corporea; in altre parole, non amano il proprio corpo. Lo stesso si dice per i pazienti con disturbi alimentari (anoressia, bulimia). È vero che si tratta di due problemi diversi, poiché un tipo di paziente sta subendo una rotazione della sua colonna vertebrale, mentre l’altro si percepisce grasso allo specchio quando in realtà non lo è.
Credo che sia necessario tenere conto dei diversi livelli dello stesso concetto, che da un’estremità all’altra può diventare un problema significativo; quindi è fondamentale saperli riconoscere durante il trattamento.
In questi casi, è fondamentale rispettare molto le loro esperienze perché i sentimenti sono molto sgradevoli e generano molta ansia. Uno sguardo allo specchio può diventare paralizzante per loro, abituati a vedere la loro “deformità” con la coda dell’occhio, a riconoscerla e a detestarla. In questo caso, è evidente che c’è bisogno di un aiuto professionale di tipo psicologico.

Contattami

per qualsiasi informazione...